Relatori

http://mashablesocialmediaday.it/wp-content/uploads/2015/12/fabiolalli-320x320.jpg

Fabio Lalli

CEO @IQUII

Fabio Lalli è CEO di IQUII, digital company specializzata in progetti mobile, wearable/IoT e strategie digitali. Da oltre 15 anni svolge consulenza ICT, aerospaziale, banking. Ha progettato piattaforme di enterprise network 2.0, applicazioni mobile e sistemi di loyalty e social gaming. Ha ricoperto il ruolo di responsabile dei sistemi informativi in diverse aziende di consulenza e system integration. 
Ha gestito un acceleratore ed è mentor e advisor di alcune startup. Professore all’Università di Perugia in Human-Computer Interaction, insegna in diversi master del ilSole24Ore su tematiche quali Digital Strategy, Sport e Retail Management.





Keywords

Innovation
Nuove Tecnologie


20 ottobre

16:40/17:00

L’ Enterprise App Ecosystem

L’affollamento di applicazioni, lo sviluppo costante di nuovi progetti e la crescita del numero di sviluppatori stanno rendendo la corsa alla visibilità delle app sempre più dura e più complesso il successo ed il ritorno dell’investimento fatto su un progetto. In un mercato così dinamico e in rapida evoluzione, l’approccio che si tende ad avere è quello di centralizzare in un’unica applicazione più funzionalità e servizi, cercando di ottimizzare investimenti di marketing, ritenendo di poter inoltre ottimizzare il Time to Market e ridurre così i costi di sviluppo e manutenzione. La maggior parte delle aziende si sta focalizzando su un approccio all-in-one app che porta all’integrazione in un’unica soluzione di tutte le funzionalità desiderate per i diversi target, prodotti o mercati. La scelta di un’app di questo genere, però, ha delle ripercussioni di cui le aziende non si rendono conto e che le sta penalizzando sotto molteplici aspetti nel medio e nel lungo periodo. Analizzeremo insieme, invece, che la tendenza che il mercato richiede è – come già successo nella fase di maturità del web – di verticalizzare esperienze, interfacce, contenuti, strategie di comunicazione e coinvolgimento su target differenti, tanto da massimizzare la conversione e di conseguenza rendere i progetti più efficaci ed efficienti, oltre che meno costosi.