Come creare una pagina Instagram: guida completa

creare pagina instagram
Last updated:

La passione per i social network è così tanta da voler creare una pagina Instagram da usare come blog personale oppure aziendale? La procedura è davvero semplice e con questa guida potrai raggiungere l’obiettivo in pochi semplici passi. Ecco tutto quello che devi sapere!

Che cos’è Instagram? 

Tra tutti i social network esistenti, Instagram è quello che si è saputo imporre in tutto il mondo. Nonostante sia di proprietà del colosso Facebook, le sue caratteristiche sono completamente differenti e i suoi strumenti sono atti a portare avanti una attività professionale (se ben gestito).

Ci sono utenti Instagram che utilizzano il social solo come divertimento e altri che lo uso a scopi lavorativi, per la promozione di una professione – di una azienda oppure come influencer cercando di soddisfare sempre le esigenze dei propri follower. Ma come creare una pagina Instagram? Non è una procedura difficile e tutti, anche chi si affaccia per la prima volta a questo mondo moderno, ci riuscirà con pochi semplici passi. 

Come creare una pagina Instagram

Instagram è il social network più usato nel mondo. Grazie ai suoi strumenti è in grado di sviluppare in maniera differente il proprio profilo pubblico/privato – aziendale oppure creato per divertimento.

Dalla pagina Instagram si può gestire la propria azienda, lanciare prodotti, sponsorizzare gli stessi e parlare di servizi. Tutto con post, ashtag e stories che devono attirare l’attenzione degli utenti. 

Ma partiamo dal primo passo, ovvero dalla creazione di una pagina Instagram.

Scaricare l’app di Instagram

Lo sviluppo di questo social network nasce prettamente per essere utilizzato su smartphone e tablet, per questo motivo è indispensabile scaricare la sua applicazione. Per farlo, è sufficiente andare sull’Apple Store oppure Google Play cercando l’app gratuita e cliccando su installa/download. 

Inserire la mail personale o aziendale 

Durante la creazione del profilo viene richiesta la propria mail personale. Ottimo se si utilizza il social in questione per puro divertimento, ma in caso di profilo aziendale è bene inserire la mail dell’attività così da poter poi cercare tutti i contatti business che ci sono in rubrica. 

Scegliere lo username e password

Mentre la password dovrà essere personale, unica e molto complicata al fine di poter dare maggiore sicurezza all’account, lo username sarà riconoscibile. Cercare sempre qualcosa che possa essere trovato con estrema facilità da amici, followers nuovi, potenziali clienti e appassionati di quella categoria. Se è personale usare il nome e cognome altrimenti bene anche il brand. 

Immagine del profilo

L’immagine del profilo Instagram è molto piccola e non ha nulla a che fare con quella di Facebook. Per questo motivo in quel cerchietto ci dovrà essere qualcosa di diretto, riconoscibile e chiaro: se si tratta di una azienda basterà inserire il logo magari accompagnato da una frase motivazionale, altrimenti il viso in primo piano (via libera a filtri e giochi di luce!)

Profilo pubblico o privato?

Dalle impostazioni – privacy – è possibile scegliere se rendere il proprio profilo pubblico o privato. Quali sono le differenze:

  • Profilo privato non darà la possibilità di vedere le foto e le stories a tutti gli utenti che non sono follower. Per seguire quel profilo, inoltre, bisognerà chiedere l’autorizzazione che potrà anche essere negata/non considerata.
  • Profilo pubblico da la possibilità a chiunque di vedere stories e post, raggiungendo soggetti in tutto il mondo. Non solo, grazie al corretto utilizzo degli ashtag, il profilo verrà messo in evidenza maggiormente.

Si ricorda inoltre di inserire il nome completo e il numero di telefono, soprattutto se si tratta di un profilo aziendale e si vogliono indicare più modalità di contatto. 

Biografia

Ci sono pochi caratteri per esprimere il meglio di sé e convincere le persone a seguire proprio quel profilo. Se è un profilo personale si possono mettere le passioni, gli hobbies e dove si vive, se invece è un profilo aziendale allora sarà necessario spiegare dettagliatamente la mission primaria della propria attività. Non bisogna dimenticare di inserire anche l’url del sito web principale, nel caso in cui esistesse. 

Pubblicare foto e post

Instagram non è dialogo ma foto. I follower vogliono vedere video e scatti, qualsiasi sia la categoria di appartenenza del profilo stesso. Come fare? Dal profilo andare sul + che si trova in fondo e cliccarci sopra. Si apre la galleria del cellulare che invita a scegliere la foto che si vuole postare.

Una volta scelta ci sarà la possibilità di metterla in risalto con alcuni filtri interni dell’applicazione del Social. Subito dopo si passa alla descrizione – scegliere sempre qualcosa che punti all’obiettivo, una frase motivazionale oppure una domanda per creare una interazione.

La frase – soprattutto per un profilo pubblico – dovrà essere correlata dagli ashtag preceduti da #. Un esempio? Se si posta una foto di Los Angeles gli ashtag principali potranno essere #losangeles  #usa  #statiuniti  #lalove e così via, tutti inerenti al luogo che sta per essere postato. Man mano poi che si prende confidenza si andranno ad aggiungere anche altri ashtag come il tipo di professione oppure l’invito al follow.